A TU PER TU CON L’AMMINISTRATRICE ELISA GOLINELLI

Come ti chiami e dove lavori?
Mi chiamo Elisa Golinelli e lavoro a Rho, in provincia di Milano. Gestisco una decina di condomini nella zona.

Da quanti anni fai l’amministratore di condominio? Cosa ti piace di questo lavoro?
Ho iniziato per caso nel 2015 quindi, sono circa 6 anni che mi occupo di condomini.
Del mio lavoro, mi piace il fatto che i condomini sono delle piccole comunità in cui si consolidano negli anni simpatie ed antipatie.

Mi piace cercare di rendere più semplice la vita delle persone, risolvendo piccoli e grandi problemi e aiutarli a comunicare.

Quali sono le problematiche legate a questo lavoro?
Sicuramente devi essere bravo a gestire le relazioni umane. Se si crea un clima positivo e costruttivo all’interno del condominio, e se lavori bene con i consiglieri, in genere tutto diventa più semplice. Poi, ci sono le questioni legate a leggi e normative, sempre soggette ad interpretazione, che non semplificano il nostro lavoro.
Devi essere tecnico, ma anche avvocato, contabile e anche mediatore.
Mi rendo conto che è una professione piuttosto sottovalutata, ma in realtà richiede diverse conoscenze e competenze per essere svolta al meglio.

Cosa suggerisci per poter migliorare la tua professione?
Io credo molto nell’innovazione tecnologica.
L’ultimo anno, causa pandemia, ha introdotto prepotentemente il tema delle assemblee in videoconferenza.
Argomento ancora complesso, soprattutto in condomini in cui la preponderanza di anziani abbassa il livello di fruibilità, ma sicuramente ha sdoganato un tabù e ci ha costretti ad evolvere.

Io penso che, utilizzare maggiormente canali digitali per entrare in contatto con i condomini semplificherebbe la nostra vita e anche la loro.

Servirebbero poi corsi di accesso alla professione più seri e, perché no, la possibilità di fare dei tirocini formativi presso colleghi esperti per le nuove leve, ma questa è fantascienza!

Grazie per aver accettato di riqualificare uno dei tuoi condomini. Quale motivazione ti ha spinto? La possibilità di mostrare ai condomini come migliorare uno dei propri biglietti da visita, l’androne condominiale.

Accedere ad un immobile transitando da un androne curato e rinnovato, innalza sicuramente il valore della proprietà.

Leave a Reply

Vai alla barra degli strumenti