Facilitatore di contatti: una nuova professione

*Foto gentilmente concessa dalla scuola di facilitatori di contatti

Facilitatore di contatti: la differenza con la mediazione e la vendita

Oggi si sta affermando sul mercato una nuova figura professionale, quella del facilitatore di contatti. Vediamo di cosa si tratta e quali sono i suoi compiti.

Parlare di facilitatori di contatti significa parlare di un metodo pratico costruito intorno al Face-model e alle mappe necessarie a mettere in moto persone e risorse e creare le basi dell’intelligenza collettiva. Al termine del nostro corso per facilitatori, infatti, avrai gli strumenti necessari per agire nelle quattro macro aree di cui si compone la professione del facilitatore.

  1. Coordinare, in quanto il facilitatore di contatti è un catalizzatore.
  2. Coinvolgere, in quanto le basi del lavoro partono dalla mediazione.
  3. Aiutare, dato che il facilitatore è un agente di aiuto.
  4. Attivare, visto che il facilitatore è un motivatore

Facilitatore di contatti: a cosa serve questo professionista

Possiamo affermare che il facilitatore interviene in tre ambiti diversi:

  • aumentare le risorse in gioco, per aiutare le persone a superare le criticità e dare vita ad uno scambio interpersonale ed organizzativo;
  • andare oltre l’interesse individuale, concentrandosi su un interesse collettivo e superando quindi differenze, barriere ed altri ostacoli in vista di un benessere di lungo termine;
  • unire piani, funzioni e persone per ottimizzare il lavoro di gruppo, senza trascurare i benefici a livello personale.

Vediamo, allora, cosa distingue il facilitatore dal mediatore e dal professionista della vendita con un esempio pratico, relativo alla mia esperienza.

Facilitatore: la differenza con la mediazione e la vendita

Per far capire meglio il lavoro di facilitatore, voglio raccontarti una storia capace di rendere immediatamente chiara l’importanza di questa figura professionale. Da ragazza ho lavorato nell’azienda di famiglia e mi è capitato spesso di fare da mediatrice in una vertenza sindacale o con clienti poco propensi a pagare o, ancora, con fornitori adirati. Dato il mio carattere incline alla trattativa, in azienda mi avevano dato questo compito, ma non solo.

Nell’azienda di famiglia ho fatto anche la venditrice aggiornandomi costantemente con corsi sulle tecniche di vendita ispirati ai guru americani. Ancora oggi, che mi occupo di altro, queste competenze mi servono, ma non bastano più.

Oltre alla capacità di mediazione e alle tecniche di vendita ho capito l’importanza del ruolo di facilitatore di contatti per far incontrare domanda e richiesta, cogliendo anche le sfumature che sfuggono alla maggior parte delle persone. Possiamo allora dire che:

  • mediazione significa diatriba e sua risoluzione;
  • vendita significa fatturare e bisogna imparare a farlo subito;
  • facilitazione significa far incontrare persone che si stanno cercando e soddisfazione per tutti.

In tutti e tre i casi è importante fare dei corsi per diventare professionisti della materia e sono richiesti formazione ed impegno costanti per raggiungere gli obiettivi desiderati.

Il facilitatore di contatti nel condominio

Veniamo ora al mio ambito di lavoro, il condominio, in cui il facilitatore di contatti coinvolge più attori tra cui amministratori, aziende e tecnici. Si tratta di persone che usano Internet ed i social media, ma è importante anche l’aspetto umano e l’incontro personale per dare vita a relazioni solide.

Sicuramente, parlare di facilitatore di contatti nel business è una novità, eppure la professione del facilitatore nasce dalla scuola di Pino de Sario 13 anni fa e a cui si iscrivono aziende, enti pubblici, sindacalisti, insegnanti e liberi professionisti.

 “La facilitazione esperta  può giocare molteplici funzioni di coinvolgimento e benessere per gruppi e persone, perché mirata all’utilizzo ottimale delle risorse e alla loro manutenzione, grazie alla centratura sul binomio compito-relazione”.

Un corso per diventare facilitatore di contatti

Come hai visto, la facilitazione di contatti è fondamentale per il lavoro di tutti e per questo Condominio Solutions ha avviato una collaborazione con la scuola di Pino De Sario organizzando il corso “Facilitatore di Contatti. Primi metodi per creare connessioni nei gruppi: coinvolgere, gestire divergenze, fare squadra, attivare.”

Il corso si terrà il giorno 2 febbraio 2020 in via Tortona 31 presso DECORLAB. Scopri il programma qui e contattaci per iscriverti!

Leave a Reply